SyntaxHighlighter Evolved in italiano

WordPress offre un ampio numero di plugin grazie ai quali é possibile integrare al codice di base della piattaforma alcune nuove opzioni potenzialmente utili per estendere ed ottimizzare al meglio le funzionalità  del proprio weblog. Inside Plugins nasce come rubrica informativa e di segnalazione con il chiaro intento di fornire un supporto di base ai blogger che affidano a WordPress le loro pubblicazioni online: SyntaxHighlighter Evolved di Viper007Bond.

SyntaxHighlighter Evolved é un plugin che permette l’inserimento negli articoli/pagine del proprio sito un box contenente delle porzioni di codice che desideriamo siano messe in evidenza senza perdere la loro formattazione originale.

Installazione:

  1. Scaricare e decomprimere il file zip del plugin
  2. Scaricare l’archivio .zip di localizzazione in italiano (tab “Localizzazione“)
  3. Decomprimere l’archivio syntaxhighlighter-it_IT.zip ed inserire quindi il file syntaxhighlighter-it_IT.mo nella sotto-cartella localization
  4. Upload via FTP della cartella ‘syntaxhighlighter’ in wp-content/plugins/
  5. Attivare il plugin
  6. Configurare le opzioni nella pagina sotto Bacheca/Impostazioni/SyntaxHighlighter

SyntaxHighlighter Evolved

Il plugin permette una ricca serie di impostazioni in modo tale da potere ottimizzare al meglio e secondo le proprie esigenze l’utilizzo del box per i codici. Sarà  dunque possibile personalizzare le opzioni disponibili direttamente nella sezione dedicata sotto Bacheca/Impostazioni/SyntaxHighlighter nonché ottenere la visualizzazione in “Anteprima” delle modifiche apportate (premere il pulsante “Salva le modifiche” per l’aggiornamento dei dati).

  1. Colore del tema: possibilità  di scegliere quale tipo di tema utilizzare (Predefinito, Django, Emacs, Fade to Grey, Midnight, RDark oppure nessuno)
  2. Parametri predefiniti: possibilità  di definire le funzioni predefinite per la casella (l’impostazione delle opzioni potrà  essere effettuata anche separatamente per ogni singola casella di codice via shortcode). Attivare/disattivare quindi le opzioni di preferenza presenti nell’elenco alla voce “Varie”
  3. Classe/i CSS addizionali: possibilità  di inserire delle nuove classi CSS
  4. Numero di inizio linea: possibilità  di definire con quale numero abbia inizio la numerazione delle linee (predefinito a 1)
  5. Dimensione tab: possibilità  di definire la dimensione della tab (predefinito a 4)

(!) Ad operazione compiuta, ricordarsi di premere il pulsante “Salva le modifiche”.

Shortcode

SyntaxHighlighter Evolved offre la possibilità  di configurare separatamente ogni singola casella di codice grazie all’inserimento di alcuni shortcode. A seguire, la lista dei parametri (e delle loro funzioni) utilizzabili:

  • lang oppure language: per il linguaggio che si desidera sia evidenziato (vedi lista dei tag disponibili sotto la sezione “aliases”)
  • autolinks: possibilità  di inserire in automatico un collegamento ad un URL
  • classname: possibilità  di aggiungere una classe CSS addizionale alla casella per il codice
  • collapse: possibilità  di commutare in automatico (funzione predefinita) la compressione della casella
  • firstline: possibilità  di definire definire con quale numero abbia inizio la prima linea
  • gutter: possibiltà  di definire la commutazione per la numerazione della linea nel lato sinistro
  • highlight: possibilità  di inserire i numeri interi corrispondenti alle linee da evidenziare (numeri separati da una virgola)
  • htmlscript: possibilità  di mettere in evidenza ogni HTML/XML extra (qualora inserissi del HTML/XML con un altro linguaggio (qualora si decidesse di inserire del codice PHP nel HTML di una pagina web)
  • light:  possibilità  di commutare alla modalità  light del tema disattivando contemporaneamente il gutter, la toolbar e la riga graduata
  • ruler: possibilità  di attivare/disattivare una riga graduata posizionata nella parte superiore del box per il codice
  • toolbar: possibilità  di attivare/disattivare la barra degli strumenti contenente i pulsanti opzione
  • wraplines: possibilità  di mostrare/comprimere (via icona) le linee di codice troppo lunghe

Nota: per i booleani (ad esempio: on/off), inserisci true/1 oppure false/0

Localizzazione:

Ho realizzato il file di localizzazione in italiano per il plugin. Affinché i file di traduzione del plugin possano essere sempre aggiornati alla ultima versione, sarà  necessario scaricare l’archivio syntaxhighlighter-it_IT.zip qui sotto ed estrarre quindi i file syntaxhighlighter-it_IT.po e syntaxhighlighter-it_IT.mo. Ad operazione avvenuta, caricare via FTP i due file nella sotto-cartella localization del plugin.

Download

SyntaxHighlighter Evolved in italiano { Versione 3.1.3 | file ".zip" | 8.59 kB | Last Updated 04-06-2011 | 563 hits }

Note informative:

  • E’ necessario che il file header.php del tema in uso abbia il richiamo alla funzione <?php wp_head(); ?> posizionato all’interno del tag <head> diversamente, i file del CSS non potranno essere caricati
  • E’ necessario che il file footer.php del tema in uso abbia il richiamo alla funzione <?php wp_footer(); ?> posizionato all’interno di esso diversamente, i file del JavaScript non potranno essere caricati

Credits:

SyntaxHighlighter Evolved

Versione: 3.1.3
Ultimo aggiornamento: 22-6-2011
Versione minima di WordPress: 2.7 o superiore
Compatibile sino alla: 3.1.3
WP-Plugin Directory
SVN repository

Commenti

    • scrive

      Non ho mai testato ScribeFire (via Firefox oppure Chrome)… presumendo che tu abbia inserito gli shortcode sotto l’editor in HTML della estensione, cosa accade? nel post non viene renderizzato l’highlight o cosa?

      Hai avuto occasione di provare qualche altro plugin di WordPress per la gestione dei codici con ScribeFire? Se sì, quale e cosa é accaduto? Grazie.

      Fammi sapere…

      Gianni

Trackbacks

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *